Messaggio dal Mons. Giovanni Ricchiuti Arcivescovo-Vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti

Matteo carissimo, presidente,
e voi tutti, sorelle e fratelli carissimi della COMUNITÀ DI GESÙ,
ho appreso con molta tristezza e molto dispiacere del decesso, a causa del coronavirus, del carissimo e amatissimo avv. Ninì Langiulli, ricoverato da alcuni giorni nell’ospedale Miulli.
Grazie per quanto hai ben scritto di lui, e che ho letto con molta commozione e ammirazione. Un uomo, un marito e un padre di grande senso di responsabilità e di grande fede cristiana! Sono vicino alla sua amata consorte Rosa e ai suoi cari figli.

Ha servito e onorato per lunghissimi anni l’attività forense, ha servito l’amata Gravina con il suo impegno politico e civile, ha amato e servito la diocesi e la Chiesa con generosità di tempo, di pensiero e di visibile testimonianza. Dalla Parrocchia, all’Azione Cattolica e alla amatissima Comunità di Gesù.
Piangiamo, ma le nostre lacrime sono raccolte dal Signore che a noi, come a Maria, sorella di Lazzaro, dice: “Non piangere, se tu credi, tuo fratello e Ninì e tutti coloro che sono morti risorgeranno!“.

Sono certo che Ninì, morendo, si sia affidato al Signore con sulla bocca i Salmi da lui tanto amati e tradotti nel dialetto gravinese.

Un abbraccio affettuoso a te, alla grande famiglia della Comunità di Gesù, a voi suoi cari famigliari e amici accompagnato dalla mia benedizione.

Ninì e le anime di tutti i fedeli defunti riposino in pace!!!

Giovanni, vescovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *